Sergia Avveduti, nata a Lugo (Ra) nel 1965, vive a Bologna.

Ha studiato pittura con il maestro Concetto Pozzati presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove lavora attualmente come docente.

Ha esposto in spazi pubblici e privati:

 

  • Fondazione Sandretto Rerebaudengo (Torino)
  • Triennale Design Museum (Milano)
  • Mambo (Bologna)
  • Palazzo delle Esposizioni (Roma)
  • Galleria d’Arte Moderna (Bologna)
  • Fondazione Teseco (Pisa)
  • Fondazione Bevilaqua La Masa (Venezia)
  • Mart – Palazzo delle Albere (Trento)
  • Galleria d’Arte Contemporanea di Monfalcone
  • Far Fabbrica arte (Rimini)
  • Palazzo dell’Arengario (Milano)
  • Palazzo delle Papesse (Siena)
  • Pinacoteca (Bologna)
  • Museo della città, Ala Nuova  (Rimini)
  • Palazzo delle Esposizioni (Faenza)
  • Atelier des Artistes (Marsiglia)
  • Le Botanique (Bruxelles)
  • Palazzo Kapetan Misino Zdanje (Belgrad)
  • Galleria Neon (Bologna)
  • Antonio Colombo Arte Contemporanea (Milano)
  • Neon>FDV (Milano)
  • Galleria Spazio A contemporanearte (Pistoia)
  • Erastudio HouseGallery (Milano)
  • Agenzia 04 (Bologna)
  • Cabinet (Milano)

“L’antico rappresenta il mio spazio di concentrazione. All’interno di esso a volte un “incontro” casuale può catturare la mia attenzione e accompagnarmi verso diversi livelli di associazione mentale. A volte il mio leggero intervento intrusivo può risultare appena percepibile, altre volte determino nuove forme partendo da una suggestione iniziale. Questi interventi spesso sono esercitati all’insegna di una essenzialità di fondo, di una geometria rigorosa da evidenziare, oppure il punto di partenza si disperde seguendo logiche di leggerezza, piccole anomalie connesse a una visione interiore.”